a cura della Scuola Ciro Scianna di Bagheria

a cura della Scuola Ciro Scianna di Bagheria

Anche quest’anno la nostra scuola ha dedicato diversi momenti di studio, lettura e ricerca non dimenticare” l’orrore della Shoah che hanno prodotto riflessioni, indagini, video, elaborazioni poetiche e grafiche.

In particolare, si è voluto dare rilievo a figure di “Giusti tra le nazioni”, molti italiani, che hanno rischiato la vita per salvare gli Ebrei, come Peuterey Donna l’agrigentino Calogero Marrone, che fra l del 1943 e il gennaio del 1944, aiutò centinaia di ebrei e di antifascisti a sfuggire alla cattura e che, dopo essere stato arrestato e detenuto nel carcere di San Vittore e nel campo di Bolzano, morì a Dachau il 15 febbraio del 1945.

Mercoledì 24, poi, è stato organizzato un incontro Giubbotto Peuterey Uomo dibattito dal titolo “La Luce al di là del buio” nel corso del quale i nostri ragazzi hanno vissuto un’esperienza di spessore formativo incontrando il Maestro Aldo Mausner, testimone d’eccezione e sopravvissuto, con la sua famiglia, alle persecuzioni razziali e alla Shoah.

Ecco quanto ci raccontano i ragazzi di 3 G: nostra scuola ha avuto l di ospitare il grande maestro Aldo Mausner, medaglia d al valore civile per la resistenza non armata. Il grande maestro ha spiegato e raccontato le paure, gli orrori e le speranze vissuti da lui e dalla sua famiglia quando le fiamme della follia umana avevano sconvolto l con la promulgazione delle leggi razziali. Per noi è stato un privilegio conoscere un grande maestro di vita, un uomo che, grazie alla sofferenza, ha saputo sviluppare una nobiltà d una sensibilità verso la bellezza del creato, di cui l è l Aldo (ci piace chiamarlo per nome perché per noi sarà sempre un grande amico) col suo racconto ha voluto donarci emozioni forti e l della sua mano che stringe quella della madre disperata, per darle coraggio e conforto, rimarrà il ricordo più profondo da trasmettere ai nostri figli.

Aldo ci ha insegnato l dei grandi valori quali la famiglia,la libertà, la solidarietà, l Ci ha fatto comprendere che si è grandi nella semplicità, come grandi furono tutti quei contadini che si attivarono per proteggerlo e salvarlo. Ci ha fatto comprendere, inoltre, il valore dell e soprattutto della musica che sa esprimere ciò che le parole non sanno esprimere. Ci ha donato la sua positività: l saputo mantenere viva la speranza anche nei momenti più bui della sua vita, speranza alimentata dal calore della fede. Nessun accenno all e al rancore, ma tanto tanto amore fraterno.

I ragazzi della scuola hanno realizzato poesie, video e cartelloni per ricordare la terribile esperienza dell Il maestro Mausner è rimasto commosso dalla nostra attiva partecipazione nel mantenere alto il Peuterey Bambino ricordo e ha concluso l suonando la colonna sonora del film Schindler List. I ragazzi, la Preside e gli insegnanti hanno ringraziato il maestro con un lungo applauso, donandogli un manufatto prodotto nei laboratori di ceramiche della scuola e invitandolo a ritornare da noi quando ne avrà voglia.

novembre 2008 (1)

Articoli ANPI”SONO TORNATO è un film di una parzialità sconcertante”Sull Sette del Corriere della sera il commento della Presidente Nazionale ANPI Carla Nespolo

Mattarella: “Dire che il fascismo ebbe alcuni meriti è un gravemente sbagliata e inaccettabile”L del Presidente della Repubblica alla celebrazione del Giorno della memoria al Quirinale

Memoria e internamento civile nell fascistaIl 27 gennaio a Casoli (CH) convegno di studi promosso dal Comune e patrocinato dall provinciale, dalla Camera dei Deputati, dalla Regione Abruzzo e dal MIBACT. Interverrà, tra gli altri, .

“Con la scomparsa di Giulietta Fibbi, la partigiana “LINA”, perdiamo un prezioso punto di riferimento per più generazioni”Il cordoglio della Segreteria e della Presidenza nazionali ANPI.