centrosinistra in vantaggio

centrosinistra in vantaggio

01.20 Alla Camera dei Deputati, quando sono state scrutinate61.354 sezioni su 61.446, il centrosinistra è in testa con il 29,55% dei voti. Il centrodestra è al 29,18%. Tra le due coalizioni ci sono 125 mila voti circa di differenza, quando all mancano tra i 60 mila e gli 80 mila voti totali. La coalizione di Bersani ha dunque vinto il premio di maggioranza alla Camera, e al Senato ha maggioranza relativa, anche se non potrà formare un governo se non alleandosi con il MoVimento 5 Stelle, primo partito del paese, oppure con il Popolo della Libertà.

00.05 Con il 29,82% dei voti il centrosinistra ha vinto il Piemonte, ed in questo modo la coalizione di Bersani ha una maggioranza relativa al Senato, con 120 seggi. Per governare a Palazzo Madama servono però 158 mandati.

00.00Con 60.212 sezioni scrutinate su 61.446 alla Camera dei Deputati il centrosinistra guida con il 29,58% delle preferenze, contro il 29,12% del centrodestra. Al momento la coalizione di Bersani ha un vantaggio di circa 150 mila voti. Il MoVimento 5 Stelle è ormai quasi sicuramente il primo partito del paese, con il 25,5% dei consensi e otto milioni e mezzo di voti assoluti.

23.45 Al 97% dello spoglio per la Camera dei Deputati il centrosinistra continua a guidare con il 29,6% dei voti, contro il 29,11% del centrodestra. Mancano 1714 sezioni allo spoglio definitivo, e appare davvero difficile, se non impossibile, un sorpasso della coalizione di Berlusconi. Il MoVimento 5 Stelle è il primo partito con il 25,52% delle preferenze, davanti al Pd con il 25,46% dei consensi.

23.30 Con la vittoria in Piemonte il centrosinistra avrebbe 120 seggi al Senato, contro 118 del centrodestra. Il MoVimento 5 Stelle ha in questo momento 53 mandati a Palazzo Madama, la lista Monti 21.

23.05 Al 95% dello spoglio della Camera dei Deputati, con57.955 sezioni scrutinate su 61.446, il centrosinistra guida con il 29,71%. Il centrodestra è al 29,01% con un distacco che si è ridotto a poco più di 220 mila voti. Al Senato, grazie al sorpasso in Piemonte, il centrosinistra è maggioranza relativa, per il momento. A Palazzo Madama però continua ad essere improbabile la formazione di una maggioranza, a meno di accordi tra forze che fino ad ora hanno palesato l di non unirsi al governo.

22.40 Al 90% dello spoglio della Camera dei Deputati, con55.367 sezioni scrutinate su 61.446, il centrosinistra guida con il 29,73% dei voti. Il centrodestra ha il 28,98%, con un distacco di poco meno di 250 mila preferenze. Il MoVimento 5 Stelle ha il 25,5%, e si batte con il Pd, al 25,6% per il ruolo di primo partito italiano. Chi vincerà alla Camera avrà il premio di maggioranza che gli garantirà 340 seggi a Montecitorio.

22.10 All dello scrutinio alla Camera dei Deputati il centrosinistra è al 30,01%, con il centrodestra staccato di più di un punto percentuale, al 28,78%. Il Movimento 5 Stelle supera il 25%, mentre Monti si ferma al 10,6%. Al 95% dello scrutinio nazionale al Senato il centrosinistra guida con il 31,75%, con il centrodestra al 30,61%. Il M5S scende leggermente al 223,7% mentre la lista Monti supera di poco il 9. Molto bassi i valori degli altri partiti.

21.05 Al 70% delle sezioni scrutinate, 43.151 su 61.446, alla Camera dei Deputati il centrosinistra guida con il 30,4% delle preferenze. Il centrodestra è al 28,3%, mentre il MoVimento 5 Stelle è al 25,5%. La coalizione di Monti si trova al 10,5%. Il Pd ha superato il M5S per il momento, con il 26,2% dei voti, e quindi, se UGG Outlet la situazione rimanesse la medesima, rimarrebbe il primo partito italiano anche se con un risultato molto deludente rispetto alle aspettative.

20.45 Nelle maggiori regioni italiane il successo del centrodestra di Berlusconi è stato piuttosto netto. Al 70% dello spoglio in Lombardia Pdl, Lega e gli altri alleati minori si trovano al 38,3%, il centrosinistra è molto staccato al 29,5%. Il MoVimento 5 Stelle è al 17%, mentre la lista Monti si trova all In Piemonte, all dello spoglio, il centrodestra è in vantaggio Scarpe Australiane UGG di circa mezzo punto percentuale, 29,9 a 29,5. Ottimo il risultato del MoVimento 5 Stelle al 25,3%. In Campania, all dello spoglio, il centrodestra guida col 37,3% contro il 30% del centrosinistra ed il 20% della formazione di Beppe Grillo. In Puglia la coalizione di Berlusconi ha il 34,5, con il centrosinistra al 28,3 e il MoVimento 5 Stelle al 24%. In Sicilia il centrodestra ha il 33,2%, in seconda posizione c il M5S con il 29,5%, il centrosinistra terzo invece al 27,4. Con le vittorie nelle maggiori regioni italiane il centrodestra avrà la maggioranza relativa al Senato. Secondo il prof D il blocco berlusconiano avrebbe, all dei voti scrutinati, 127 seggi a Palazzo Madama, il centrosinistra 112, il M5S 53 ed la lista Monti 21 mandati.

20.30Risultatiufficiali della Camera, fonte Ministero dell’Interno. Nella corsa per Montecitorio quando sono state scrutinate 32.916 sezioni su 61.446, quindi ad oltre metà dello scrutinio, il centrosinistra diPier Luigi Bersaniè avanti con il 31% dei voti. Il Pd è primo partito con il 27,6% dei consensi. Il centrodestra che presentaSilvio Berlusconipremier si ferma a 3,4 punti dal centrosinistra (27,6% con il Pdl al 20,4% e la Lega Nord al 3,9%). Il Movimento 5 Stelle diBeppe Grilloè anche alla Camera secondo partito con il 25,6%. La lista unitaria a sostegno diMario Montisi ferma al 10,4%.

20.10 Secondo le proiezioni del prof. D la futura maggioranza del Senato sarebbe la seguente, al 75% dello scrutinio. 127 seggi al centrodestra, 112 al centrosinistra, MoVimento 5 Stella con 53, Monti 21, altri 2. Le proiezioni alla Camera rilevano un lievissimo vantaggio della coalizione di Bersani, anche se il margine d statistico non consente di definire certo questo dato.

19.30 Secondo la proiezione di Fabrizio Masia per il Tg La7 al 58% del campione il centrosinistra avrebbe il 29,1% il centrodestra il 28,3%, il MoVimento 5 Stelle il 26,7%, la coalizione di Monti sarebbe invece al 10,7%.

19.20 Nella proiezione della Camera realizzata dalla Rai, al 56% del campione, il centrosinistra è rilevato al 29.1%, il centrodestra al 28.6%, mentre il MoVimento 5 Stelle è al 26.3%. Il primo partito del paese sarebbe il MoVimento 5 Stelle, con il 26,3%, il Pd al 24,6% ed il Pdl al 21,2%. Ai due terzi dello spoglio al Senato, a livello nazionale, il centrosinistra guida con 2,7% punti. Rimane comunque il fatto che anche in caso di una vittoria della coalizione di Bersani il successo di Berlusconi nelle regioni chiave renderà impossibile formare una maggioranza.

18.55 Dopo Ipr anche la proiezione di Piepoli per la Rai rileva una situazione non favorevole al centrodestra al Senato, con un pareggio a livello nazionale. Questo però conta più in prospettiva per l del premio di maggioranza alla Scarpe Australiane UGG Camera, visto che la vittoria di Berlusconi nelle regioni in bilico permetterà al centrodestra di essere la forza di maggioranza relativa a Palazzo Madama. Al 60% circa dello spoglio a livello nazionale il centrosinistra è in vantaggio di di 2,9 punti, con Italia Bene Comune al 32,56 e la coalizione di Berlusconi al 29,62%. Il MoVimento 5 Stelle è al 24%, mentre la lista Monti si trova al 9,1%. Al 23% dello spoglio alla Camera invece il centrosinistra si trova al 32,9%, il MoVimento 5 Stelle al 25,8% e il centrodestra al 25,7%. Come scritto sopra, il dato della Camera è ancora prematuro, ed influenzato dallo scrutinio più veloce nelle regioni più favorevoli al centrodestra.

18.30 Al 50% dello spoglio nazionale del Senato il centrosinistra è al 32,9%, mentre il centrodestra è al 29,25%. Grillo è al 24% e Monti al 9%, con gli altri partiti molto distaccati. Alla Camera, dove lo spoglio è fermo al 17% circa, il centrosinistra è al 34%, Grillo al 25,62% ed il centrodestra al 24,8%. Monti sopra il 10%, quindi l potrebbe entrare in Parlamento.

18.10 Al 50% di copertura del campione la proiezione di La7 rileva il centrosinistra al 30,3%, il centrodestra al 31,3%, il MoVimento 5 Stelle 24,3%, Monti al 9,5%. In Lombardia il centrodestra è sopra di 7 punti, in Veneto il vantaggio della coalizione di Berlusconi è di 8 punti, in Campania Bersani è sotto di 6 punti e mezzo, mentre in Puglia il distacco del centrosinistra è minore ma la vittoria del centrodestra appare sicura. In Sicilia la sfida è invece tra il centrodestra e il MoVimento 5 Stelle. Le regioni che hanno fornito il maggior numero di voti reali sono però Emilia Romagna e Toscana, di conseguenza il vantaggio del centrosinistra si abbasserà.

16.52Dopo lo spoglio di 3.400 su 60.431 sezioni il centrosinistra è avanti con il 35,4% dei consensi. Centrodestra di Berlusconi al 25,8. Movimento 5 Stelle al 25,2. Centrodestra al 31%, centrosinistra al 29,7%, MoVimento 5 Stelle al 26%, Monti all IPR Marketing per Mediaset sulla Campania al Senato. Centrodestra 37,1%, Centrosinistra 27,8%, Movimento 5 Stelle 23,9%, Monti 6,9%, Ingroia 2,3%, Giannino 0,2%.

16.28Proiezione IPR Marketing per Mediaset sul Veneto al Senato. Centrodestra 36,9%, Movimento 5 Stelle 25,5%, Centrosinistra 21,5%, Monti 9,3%, Giannino 1,8%, Ingroia 1,2%. Proiezione IPR Marketing per Mediaset sulla Sicilia al Senato. Centrodestra 34,3%, Movimento 5 Stelle 30,8%, Centrosinistra 26,4%, Monti 5,1%, Ingroia 1,8%, Radicali 0,4%, Giannino 0,2%.

16.25Prima proiezione Rai Senato, centrodestra avanti col 31%. M5S primo partito 25,1%. Centrosinistra al 29,5%.

16.15 Prima proiezione del Tg La7. In Veneto e Sicilia vince il centrodestra, con un vero e proprio boom del MoVimento 5 Stelle. Monti non otterrebbe seggi in Sicilia. Il centrosinistra fermo al 25% in queste due regioni storicamente di centrodestra, che hanno confermato questa tendenza.

16.10 Tecnè per Sky ha pubblicato i dati di tutte le regioni del Senato. Secondo questi instant poll il centrosinistra, vincendo in Lombardia e Sicilia e perdendo solo in Veneto, avrebbe a Palazzo Madama una maggioranza piuttosto solida, pari a 169 seggi. I valori però sono piuttosto contraddittori, con il centrodestra che vince nettamente in Veneto e invece incollato al centrosinistra in Lombardia.