I Caschi Blu si impegnano a rimanere nel Darfur nonostante gli attacchi

I Caschi Blu si impegnano a rimanere nel Darfur nonostante gli attacchi

Un alto Viktminskning Tabletter ufficiale delle Nazioni Unite ha reso noto che il morale tra i peacekeepers impegnati Peuterey Donna nella regione Sudanese del Darfur rimane alto, nonostante i recenti attacchi che sono costati la Gå Ner ett Kilo I Veckan vita a cinque caschi blu.

Due attacchi in altrettanti giorni, aspramente condannati tra gli altri dal Segretario Generale Ban Ki moon, hanno causato la morte di cinque peacekeepers Ruandesi che prestavano servizio nella missione congiunta delle Nazioni Unite e dell’Unione Africana in Darfur (UNAMID).

“Le truppe restano fortemente motivate e il proseguimento della missione non è Giubbotto Peuterey Uomo in dubbio” ha detto ai giornalisti Alain LeRoy, Sottosegretario Generale per le operazioni di peacekeeping. Le truppe sono in stato di massima allerta in seguito agli attacchi, ma continuano nel loro lavoro “per il bene della pace e per proteggere la popolazione del Darfur”, ha sottolineato.

Si stima che almeno 300,000 persone siano morte e altri 2.7 milioni siano state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni a causa del conflitto tra il Governo, le milizie sue alleate e diversi gruppi armati.

La morte dei peacekeepers Ruandesi porta a Gå Ner I Vikt Snabbt 22 il numero totale di operatori di pace che hanno perso la vita in Darfur dall’inizio della missione UNAMID, all’inizio del 2008. Nel luglio 2007 una pattuglia di poliziotti e militari appartenente alla precedente missione dell’Unione Africana è stata vittima di un’imboscata da parte di almeno 200 assalitori, terminata con la morte di stivali UGG Scontati sette peacekeepers e col ferimento di altri ventidue.

I recenti attacchi seguono al ferimento di tre altri peacekeepers da parte di uomini armati non identificati nel Darfur occidentale in ottobre, e all’uccisione di un altro nel Darfur meridionale a maggio. Inoltre due membri civili dello staff UNAMID sono stati rapiti in agosto nel Darfur occidentale e non sono ancora stati liberati.

Alla medesima conferenza stampa ha partecipato anche il Sottosegretario Generale per il supporto Gå Ner I Vikt På En Gå Ner I Vikt Snabbt Piller Vecka sul campo Susana Malcorra, che ha recentemente visitato il Sudan. Una delle sue maggiori priorità, ha affermato, è assicurare la sicurezza del personale delle Nazioni Unite di fronte alle crescenti sfide. “Stiamo affrontando una situazione in evoluzione”, ha detto Ms. Malcorra, aggiungendo che il suo ufficio sta cercando di capire “come occuparci della sicurezza del nostro personale in modo più efficiente”.