le sfide della democrazia tra diseguaglianze sociali e crisi della rappresentanza

le sfide della democrazia tra Giubbotto Peuterey diseguaglianze sociali e crisi della rappresentanza

La Går Man Ner I Vikt borsa è destinata a un ricercatore che sarà attivo sul tema dei Gå Ner I Vikt Snabbt Piller mutamenti delle democrazie contemporanee, delle sfide che vengono loro poste e delle possibili strategie di Scarpe UGG Uomo risposta a riguardo.

Le democrazie occidentali contemporanee sono minate dall’insoddisfazione e dalla sfiducia che sempre più cittadini esprimono Gå Ner I Vikt Snabbt Piller Scarpe UGG Uomo verso i politici eletti, i partiti che Gå Ner ett Kilo I Veckan si incaricano di gestire il sistema elettorale e, per riflesso, verso le stesse istituzioni. L’impressione, provata da diversi studi empirici, sembra anzi essere quella di un vero e proprio gap tra cittadini e istituzioni. In questo contesto è di particolare rilevanza indagare il nesso tra inclusione sociale e inclusione politica, vale a dire l’impatto che le crescenti diseguaglianze Viktminskning Tabletter sul piano sociale hanno sulla dimensione politica, favorendo sentimenti di disaffezione, contribuendo alla delegittimazione delle istituzioni, delle forme tradizionali della rappresentanza e all’affermazione di movimenti populisti anti establishment.

L’attività di ricerca dell’Osservatorio sulla Democrazia di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli vuole indagare questi fenomeni, in particolar modo in relazione a tre macro temi: la ridefinizione delle forme della rappresentanza; le nuove modalità di partecipazione politica, il ruolo della comunicazione politica e dei new e social media.

A partire da una ricognizione delle fonti e dei dati utili a inquadrare le caratteristiche minime che definiscono una democrazia, l’Osservatorio vuole chiedersi quanto una democrazia possa essere robusta limitandosi al suo aspetto procedurale e come possa rafforzarsi grazie alle forme di cittadinanza attiva, alle possibilità offerte da nuove forme di partecipazione e al dialogo tra politica e movimenti sociali.

La durata della borsa è di 11 mesi (da ottobre 2017 a settembre 2018, ad esclusione del mese d’agosto).

Il borsista svilupperà le attività di ricerca in coordinamento con il Comitato scientifico del progetto, con il Responsabile del progetto e con i referenti interni di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in collaborazione con lo staff della Fondazione.